domenica 27 maggio 2012

Marmellata di rose

 Era da un po' che ci pensavo, poi ieri mi si è presentata l'occasione...
la rosa del mio giardino era stracarica di fiori e l' Alessandra mi aveva regalato un po' dei suoi bellissimi e profumatissimi limoni.

::  
così ho lavato velocemente i petali di rosa e li ho messi a macerare con un poco di sciroppo di zucchero, mentre in un pentolino con due dita di acqua e un cucchiaio di zucchero "cuocevo" un limone sbucciato e tagliato a pezzetti.
Ho poi sgocciolato i petali e, dopo averli tagliati con la mezzaluna (piuttosto grossolanamente!) ,li ho messi in un pentolino smaltato ( forse era meglio il coccio, ma non ne avevo uno piccolo...) con il succo filtrato di un limone, il limone "cotto" e 250 grammi di zucchero....
Una volta pronta la marmellata l'ho messa in un vasetto ...poi mi è venuto in mente che in una scatola avevo ancora un ricamino piccolo...giusto giusto per il coperchio del barattolo, un free di Giulia ( La matassina rossa).... avrebbe dovuto essere parte di un biscornu, ma va bene lo stesso..............

8 commenti:

  1. Wow..interessante e sicuramente squisita.
    Un bacio.
    Morena

    RispondiElimina
  2. Ma che idea stupenda !! ho tante rose quasi quasi la provo!! e poi il copribarattolo è carino da morire!! Brava!!:))
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Eccellente: la ricettina raffinata e il ricamo! Btava!!
    Claudia

    RispondiElimina
  4. Ciao, ho fatto il rosolio, l'elisir di rose...la marmellata di rose mi manca ma ora che ho la ricetta vedo di darmi da fare! Baci ciao Gisella

    RispondiElimina
  5. nn ci posso credere....hai fatto la marmellata più esclusiva che ci possa essere e che io sono anni e anni che mi piacerebbe fare ma che per mancanza di materia prima nn potrò mai realizzare!
    con le tue rose...ma che meraviglia!!

    RispondiElimina
  6. ma sei incredibile ...la tua mente non ha posa ...questa proprio non me l'aspettavo ....ecco il profumo che scendeva dalla montagna ...spiegato il mistero

    ciao Roberta

    RispondiElimina
  7. Che delizia, sia l'uno che l'altra. Un abbraccio. Donatella

    RispondiElimina